Ultimi Articoli - LiveUs.it http://www.liveus.it/ Ultimi Articoli - LiveUs.it it Thu, 28 Jun 18 13:39:05 +0200 Thu, 28 Jun 18 13:39:05 +0200 http://www.liveus.it/ Copyright: (C) LiveUs.it, http://www.liveus.it/ <![CDATA[ #sulacresta, di Daniele Assereto ]]>

CRE.STA 2018 non si fara. Nessuno ci ha detto nulla, ma questo silenzio da parte dell’assessore Serafini pare un segnale chiaro. Nonostante avesse pubblicamente dichiarato di apprezzare l’iniziativa culturale come festival di arte e musica indipendente e nonostante da settembre 2017 abbiamo cercato in ogni modo di mettere al corrente l’assessore della nostra disponibilità a dare vita all’evento, che ricordiamo è stato organizzato direttamente dal Comune. Ci abbiamo creduto e ci abbiamo provato, disposti anche ad armonizzare la programmazione con alcune esigenze della nuova amministrazione soprattutto per quanto riguarda la creazione di eventi anche pomeridiani fruibili da tutta la cittadinanza. Ma non abbiamo ricevuto alcuna risposta.

Avremmo voluto dire tante cose all’assessora. Che Cresta e’ un festival prezioso per la citta’, unico per il suo essere indipendente e rappresentativo di diversi generi. Che e’ un evento riconosciuto e molto partecipato e insieme un progetto che ha permesso di creare un processo virtuoso e innovativo nei rapporti tra la creatività locale e l’amministrazione. Che e’ stato uno degli stimoli che ha riacceso i fari sui Giardini Baltimora, un vuoto urbano, pieno di potenzialità. Che ha attivato processi di riqualificazione urbana, ha fatto stare bene le persone, ha creato contaminazioni artistiche. Che ha fatto conoscere fuori dai confini cittadini una Genova diversa, piena di talento e di creatività sensibile.

Siamo convinti che la citta’ si debba interrogare profondamente su quello che sta succedendo a livello culturale. Una citta’ che guarda esclusivamente al turismo, al decoro e al marketing territoriale di massa, rischiando di perdere la propria identità. Genova e’ una citta’ di artisti e creativi, in cui i giovani si mettono insieme per produrre, pensare e contribuire a far crescere la collettività.

Il Festival Cresta e’ un pezzo importante dell’estate genovese, soprattutto per le nuove generazioni. Ascoltare quello che avevamo da dire e provare a riconoscere quello che i giovani artisti sanno esprimere non solo a parole ma con la musica, la danza e le arti visive, era il minimo che ci si aspettava. Purtroppo anche la semplice richiesta di ascolto è stata disattesa e ancora una volta sono i giovani a perdere, privandoli di spazi di espressione e respiro.

Firmato
Collettivo Arbusti

]]>
http://www.liveus.it/articolo.php?id=509 Thu, 28 Jun 18 13:39:05 +0200 http://www.liveus.it/articolo.php?id=509
<![CDATA[ Larry Campbell and Teresa Williams, di Massimo Ponte ]]>

Sabato 5 maggio ore 22:00


Larry Campbell and Teresa Williams


Il duo dello stratosferico chitarrista di Bob Dylan e Levon Helm!
https://www.youtube.com/watch?v=LWDoqeDk74o
https://www.youtube.com/watch?v=qvFOXwRAqJg&t=183s
https://www.youtube.com/watch?v=tQ5Jl3zxabo
https://www.youtube.com/watch?v=cdLkFYDTJuk


ingresso 15e con tessera arci

 

L’acclamato esordio discografico nel 2015 del pluristrumentista e cantautore Larry Campbell e della cantante-chitarrista Teresa Williams, pubblicato dopo sette anni di esibizioni nella band di Levon Helm e frequenti ospitate con Phil Lesh, Little Feat, Jorma Kaukonen e Jack Casady, ha finalmente portato alla ribalta la scoppiettante energia creativa di un sodalizio che da molto tempo era consolidata realtà fuori dalle scene. A quell’esordio è seguito ‘Contraband Love’, prodotto dallo stesso Larry: “Volevo che questo disco fosse una progressione rispetto al primo. Questo è tutto ciò che sapevo. Volevo che il songwriting fosse più profondo, gli arrangiamenti più interessanti, le performance più dinamiche. Come avrei raggiunto questo obiettivo, non lo sapevo. Sapevo che le canzoni erano diverse. L’argomento era più oscuro di qualsiasi altra cosa avessi mai scritto.
Sebbene non fosse il suo intento cosciente, tre degli otto brani di Campbell scritti per l’album Contraband Love hanno a che fare direttamente o indirettamente con varie emozioni che ruotano attorno al tema della dipendenza. Nel blues ‘Three Days in A Row’ si addentra nelle cruciali prime settantadue ore della disintossicazione di un tossicodipendente.
Un’altra grande spinta a creare ‘Contraband Love’ è stata l’esperienza in tournée di Larry e Teresa, con una band, e l’apertura per Jackson Browne (che ha prestato loro la sua band). “Mi sono sentito al settimo cielo! “, dice Larry.

Durante gli anni ’70 e ’80, Campbell si esibiva regolarmente nella fiorente scena Country Music di New York, in locali famosi come il leggendario Lone Star Cafe di Greenwich Village, City Limits, Rodeo Bar e O’Lunney’s.
Campbell è stato membro della band del ‘Never Ending Tour’ di Bob Dylan dal 31 marzo 1997 fino al 21 novembre 2004. Grazie alla conoscenza del bassista di Dylan, Tony Garnier, Larry si è unito alla band sostituendo John Jackson alla chitarra e ha ampliato quel ruolo in qualità di poli-strumentista, suonando per Dylan la cetra, il violino, la pedal steel guitar, la lap steel guitar, il mandolino, il banjo e la slide guitar. Da quando Campbell è uscito dalla band di Dylan, ha continuato a fare apparizioni come ospite con vari artisti, tra cui Peter Wolf, Elvis Costello, Emmylou Harris, Rosanne Cash, Furthur e Phil and Friends. Ha anche prodotto album per molti artisti, incluso di recente Jorma Kaukonen. Campbell si è esibito regolarmente in tournée con Levon Helm, oltre a produrre i due album ‘Dirt Farmer’ e ‘Electric Dirt’ vincitori del Grammy, e come direttore musicale dei concerti del ‘Levon’s Midnight Ramble’. A Campbell viene attribuito il ruolo di banjo, violino e pedal steel nell’album del 2009 ‘Before the Frost… Until the Freeze’ dei The Black Crowes. Appare anche nell’album ‘Whitey Morgan and the 78’s’ della band Outlaw Country, registrato nello studio di Levon Helm nel dicembre 2009 e nel gennaio 2010, e nell’album ‘Last Bird Home’ di Chris Castle, anch’esso registrato nello studio di Levon nel 2011. Campbell ha suonato la chitarra, la pedal steel guitar, il banjo, la slide guitar, il mandolino e il violino nell’album del 2011 ‘Little Dark Angel’ di Dan Bren prodotto dal 10 volte vincitore del Grammy, Jay Newland. Campbell ha anche una vastissima esperienza come musicista da studio: negli ultimi anni ha registrato, tra gli altri, oltre a Levon Helm, con Judy Collins, Lucy Kaplansky, Richard Shindell, Linda Thompson, Sheryl Crow, Chris Castle, Paul Simon, BB King, Willie Nelson, Eric Andersen, Buddy e Julie Miller, Kinky Friedman, Little Feat, Hot Tuna, Cyndi Lauper, kd lang, Anastasia Barzee, Rosanne Cash e Ayọ.
Il 18 settembre 2008, alla settima edizione dell’Americana Music Association Honors and Awards Show, Campbell è stato premiato con il ‘Lifetime Achievement Instrumentalist Award’ (prima di lui Ry Cooder e dopo di lui Sam Bush).

fonte:  Raindogs

]]>
http://www.liveus.it/articolo.php?id=508 Mon, 07 May 18 12:05:52 +0200 http://www.liveus.it/articolo.php?id=508
<![CDATA[ EMBRACE iF YOU'VE NEVER BEEN, di Massimo Ponte ]]>

                             EMBRACE

                    If you’ve never been                             (2001)

 

 

A parte un paio di brani che ascoltai in casa di un amico, non conoscevo gli Embrace, ma mi aveva colpito il loro nome: Abbraccio. Perciò, quando un giorno, per caso, vidi il cd in un negozio, lo acquistai in virtù del fatto che la band inglese si era scelta quel nome; nome che racchiude in sé passione e dolcezza, urgenza e sentimento. Il nome che si sceglie per identificarsi nel mondo musicale è importante. 

E’ segno di distinzione. Dà la misura del proprio stile.

Nati negli anni novanta nell’ambito del fenomeno di allora denominato ‘’Brit Pop”, insieme a gruppi quali Blur, Ocean Colour Scene e Ordinary Boys, gli Embrace non hanno mai fatto fortuna in Italia e, di fatto,  non hanno spopolato neanche in patria (a parte  scalare le classifiche con il singolo regalatogli dai Coldplay in segno di gratitudine per averli aiutati quando erano agli inizi), ma la popolarità di massa non è mai stato un criterio che ha condizionato i miei ascolti, bensì la qualità delle canzoni che per me significa la capacità di trasmettere emozioni, positive o negative che siano.

Il loro primo disco era in perfetto stile Brit Pop: melodia e ritmo, basso pulsante e chitarre in primo piano.

Il secondo, uscito nel 2000, cambiò orizzonte:  più psichedelico, dilatato, dissonante. Questo ‘If you’ve never been’ e’ il loro terzo lavoro, ancora differente, ovvero melodico, soffuso, intimo.

Al primo ascolto, nello scorrere delle dieci ballate che lo compongono, la suggestione è stata quella di essere calato in un’atmosfera che sapevo già mi avrebbe conquistato, ma che non riuscivo ancora a distinguere; non mi apparve evidente ciò che poi mi si sarebbe svelato.

Mi accorsi del linguaggio melodico, zuccheroso, rotondo anche negli spigoli che gli Embrace impiegarono con la consapevolezza  dovuta al semplice fatto di essere se stessi, non per posa, ed e’questo che mi è piaciuto.

In un mondo musicale dove ognuno si crea una identità e spesso continua imperterrito a rifare se stesso fino allo sfinimento, gli Embrace fanno l’opposto: si diversificano, esplorano se stessi, comunicano o quantomeno ci provano.

Canzoni come “Over”,” I hope you’re happy now”, “Wonder”, “If you’ve never been in love with anything”, “Make it last”, nel loro incedere, lento ma appassionato, dolce ma forte, non raccontano nulla di nuovo e non scardinano certezze; anzi, confermano che la bellezza di certe strutture melodiche è forza che ci viene infusa e  proviene da dentro perché risveglia in noi ciò che già c’è!

Come quando ci capita di essere affascinati da una donna e si cerca la sua compagnia, e nel piacere dell’incontro, dell’ascolto reciproco, dell’armonia dei gesti e delle espressioni, proprio in questa fascinazione ci scopriamo a guardare questa donna con occhi nuovi, e più lei ci si svela e più i sensi si riempiono, perché ciò che il suo cedersi scopre non è solo il suo corpo ma la sua essenza.

 

Embrace :

Danny McNamara: voce, chitarra acustica;

Richard McNamara: chitarra, voce e tastiere;

Mike Heaton: Batteria, percussioni e cori;

Steve Firth :basso

Mickey Dale: programmazione tastiere e cori

 

 

]]>
http://www.liveus.it/articolo.php?id=507 Wed, 07 Feb 18 13:43:48 +0100 http://www.liveus.it/articolo.php?id=507
<![CDATA[ Concerto Ensemble Vocale "Quinta e Sesta", di Massimo Ponte ]]>

 

Venerdì 9 giugno ore 21 nella chiesa dei Santi Cosma e Damiano (piazza S. Cosimo) avrà luogo una delle prime esibizioni dell’Ensemble Vocale «Quinta e Sesta» di Genova, diretto da Andrea Visconti.

Il programma del concerto sarà incentrato sul tema dell’amore, esplorato in tutte le sue sfumature nella polifonia vocale dal Rinascimento ai giorni nostri.

Il coro, nato nel 2016, è composto da ragazzi dai 16 ai 21 anni legati e affiatati grazie a precedenti esperienze musicali comuni e sarà accompagnato dal pianoforte di Caterina Picasso, con interventi di Matteo Tassano al sax soprano e Ramon Cedeño come voce recitante.

Vi aspettiamo numerosi!

 

Fonte: Carpediem

]]>
http://www.liveus.it/articolo.php?id=505 Tue, 30 May 17 11:29:14 +0200 http://www.liveus.it/articolo.php?id=505
<![CDATA[ White MosQuito Presentazione Superego @La Claque, di Massimo Ponte ]]>

White MosQuito Presentazione Superego @La Claque

IL 2 GIUGNO dalle  21.30 alle zerotrenta alla Claque via di San Donato 9

 

Il 2 giugno 2017 esce SUPEREGO terzo lavoro di studio degli WhitemosQuito anticipato dal singolo “Male in pillole”, in collaborazione con Orzorock Music.
Sound granitico e testi diretti sono gli ingredienti di questo concept album che racconta in 10 brani le diverse facce dell’ego, di come la vanità sporca la verità dell’uomo e della sua quotidiana ricerca di equilibrio, dell’essenza e dell’apparenza, il continuo contrasto regolato dal superego a volte giudice a volte complice.

L’album è stato prodotto grazie al supporto dei Raisers che hanno finanziato la band nella campagna crowdfunding sul portale musicraiser.com.

Track List:
1 — Complice
2 — Rivoluzione
3 — Destino
4 — Contrordine
5 — Male in pillole
6 — Per non morire
7 — Senza amore
8 — Vorrei
9 — Hey Man
10 — Da qui

Orzorock Music

Giffo Dolphin’s Sound Musicraiser Danilo Olivieri Photographer Agenzia Causa Pratiche Auto OSTAIA DA-U NEO KIKI Bar Hifit Genova Est Questa sera niente popcorn

 

Fonte:  White Mosquito

]]>
http://www.liveus.it/articolo.php?id=504 Mon, 29 May 17 14:12:28 +0200 http://www.liveus.it/articolo.php?id=504
<![CDATA[ Uptown is the new downtown presents: Rainbow Island live set, di Massimo Ponte ]]>

Uptown is the new downtown presents: Rainbow Island live set

 

iL  4  giugno  2017 dalle 17 alle 22  al CASTLE HOSTEL  in Salita San Nicolò 25

alofa!
Torna Uptown Is The New Downtown sempre a the Castle in Villa Piaggio a Castelletto.

Questa volta, in occasione straordinaria domenicale, si terrà un vero early show, con inizio reale alle ore 18:00.

— RAINBOW ISLAND
Flying Kids Records // NO=FI Recordings
from Bongolandia
distantfuture.org/

"...due tour operator Flying Kids Records e NO=FI Recordings vi aspettano a bordo di un’iridescente love-spaceship per condurvi al di là della materia, dove la dietilammide creata da DJ Kimchi (chitarra, electro), PikkioMania (synth), Lou Q. Damage (voce) e Simne Donadni (percussioni) — sapientemente tagliata in sala di missaggio da Ucchio Parale — allenta le briglie della coscienza e dissolve i confini tra psichedelia, kraut-rock, elettronica, fourth-world, dub, chiptune, hypnagogia e chi più ne ha più ne metta..." da Ondarock

— Dalle 17:00 apertura al pubblico, con drink di benvenuto.

FINO AD ESAURIMENTO SCORTE per i primi che arriveranno buffet cibo GRATUITO!!!

Alle 18:00 circa inizio concerto, dalle ore 19:30 dj set psicadelico krauto fino alle 22:00, con bpm a scomparire.

Ingresso con contributo artistico di 8 euro (drink incluso).
Birrette a prezzi popolari, re-fill cocktail 2 euri.

Per raggiungerci ci sono due soluzioni:
— per chi arriva da Castelletto, alla fermata AMT di San Nicolò direzione est, percorrere la creuza a scendere seguendo indicazioni.
— per chi arriva dal centro, dall’Albergo dei Poveri prendere la mattonata che sale verso San Nicolò e seguire indicazioni.

 

Fonte:  Carpediem

]]>
http://www.liveus.it/articolo.php?id=503 Mon, 29 May 17 14:04:49 +0200 http://www.liveus.it/articolo.php?id=503
<![CDATA[ ConCura Live + djset Robert O, di Massimo Ponte ]]>

ConCura Live + djset Robert O - L’Angelo azzurro (GE) 03/06/17

Il  3  Giugno  2017   all’ANGELO AZZURRO  dalle  22 alle  2

 

CON CURA The Cure tribute


2007-2017«10th ANNIVERSARY tour»


Per celebrare i dieci anni la band ha preparato uno show tutto nuovo ispirato all’ultimo bellissimo tour dei Cure. Nuove scenografie, nuovi abiti, nuovi strumenti. Tutto è stato rifatto alla perfezione!
«Sarà una grande festa con la musica che amiamo di più...» (CONCURA)
News e foto su: facebook.com/hashtag/concura10?fref=ts
facebook.com/CONCURA-The-Cure-Tribute-51501811226/



AL TERMINE DEL CONCERTO:


☆ Dj ROBERT...O
new wave-’80/’90-postpunk



LIVE:
— CON CURA The Cure Tribute
facebook.com/pages/CONCURA-The-Cure-Tribute/51501811226



— DJ SET ’80/’90/ wave by ROBERT...O



APERTURA ore 22:30
INGRESSO € 9,00 con consumazione compresa

— Concura General Manager MIRALISA 339.6681783

— Come arrivare all’Angelo Azzurro — Da GENOVA-AEROPORTO
Procedete in direzione sud su Via Enrico Melen
Mantenete la destra, attraversate una breve galleria, proseguite fino alla rotonda
Prendete la 1ª uscita e imboccate Via Angelo Siffredi
Proseguite dritti, passando da Via Angelo Siffredi a Via Giotto
Svoltate a destra ed imboccate Via Borzoli, proseguendo dritti per 1 km fino a che non troverete:
«Bodrato Mobili» sulla destra (cominciate a rallentare)
«Cibi Self Service» sulla sinistra (siete arrivati, entrate passando il ponte)

Da GENOVA-BOLZANETO
Procedete in direzione nordest da Via Giuseppe Colano verso Via Sardorella
Svoltate leggermente a destra e imboccate Via Cornelio Bertelli
Alla rotonda prendete la 2ª uscita e imboccate Via Giacomo Bruzzo
Svoltate a destra e imboccate Ponte Luigi Ratto
Svoltate a sinistra e imboccate Via Santuario di N. S. della Guardia
Continuate su Via Ugo Polonio
Continuate su Ponte di Teglia
Continuate su Via San Donà di Piave
Continuate su Via Ferri Evandro
Attraversate la rotonda, svoltate a destra, imboccate Via Borzoli e proseguite per 3 km fino a che non troverete:
2 Benzinai (il primo sulla destra ed il secondo sulla sinistra)
Campo Sportivo sulla destra, a seguire uno sfasciacarrozze (rallentate)
Ultima curva a destra, poi di nuovo a destra dentro il complesso di officine

MEZZI PUBBLICI
Autobus Linea 53 / 653 (Notturno)
n° Fermata da Sestri: Borzoli 5/FRINGUELLO
n° Fermata da Rivarolo: Borzoli 10/FRINGUELLO

 

Fonte: Carpediem

]]>
http://www.liveus.it/articolo.php?id=502 Mon, 29 May 17 13:59:45 +0200 http://www.liveus.it/articolo.php?id=502
<![CDATA[ Hell's Drivers Fest! Vol. II, di Massimo Ponte ]]>

Secondo appuntamento con il rock allo Zapata! Hell’s Drivers Fest Vol. II

2  GIUGNO  2017    dalle 21 alle 3 al Centro Sociale zapata, via Sampierdarena 36.


Si esibiranno live:



RUGGINE
post hardcore/ noise
(https://facebook.com/RUGGINE-238989980468/)



LLEROY
mudcore
(https://facebook.com/LLEROY999/)



UT
noise, punk, post-hardcore, alternative
(https://facebook.com/utnoise/)

______________________________________________________
Appuntamenti settimanali del C.S.O.A. Zapata:


Lunedì:
h15.30 — 17.30 Allenamento gratuito di Boxe

Martedì:
h18.30 — 20.30 Allenamento gratuito di Boxe
h21 Assemblea di Gestione

Giovedì
h14.30 Produzione di Birra Artigianale
h15.30 — 17.30 Allenamento gratuito di Boxe
h 21 Free Jam Session



Rimani aggiornato sulle nostre iniziative! Seguici su FB:



Centro Sociale Zapata Genova: facebook.com/centro.zapatagenova/

TEATRO allo ZAPATA: facebook.com/teatroallozapata/

FREE JAM SESSION: facebook.com/freejamsessionzapata/

ZAPATA SOCIAL BOXE: facebook.com/ZapataSocialBoxe/

LOKOMOTIV NO BORDERS: facebook.com/Lokomotiv-No-Borders-1097347620329594/

fonte: Carpediem

]]>
http://www.liveus.it/articolo.php?id=501 Mon, 29 May 17 13:54:20 +0200 http://www.liveus.it/articolo.php?id=501
<![CDATA[ Notte dei Musei a Villa Croce - Duplex Ride, di Massimo Ponte ]]>  

Sabato  20 Maggio  2017

dalle 18 alle 23

 

In occasione della Notte dei Musei, a Villa Croce Duplex Ride organizzerà un appuntamento speciale, 4 concerti con anche ospiti internazionali, per una full immersion di elettronica e visual + street food & beers!

SABATO 20 MAGGIO

❖ LADANIVA electronic chill drum&bass live set

❖ DISASTER AREA electronic live improvisation
con ospiti la flautista viennese Bernadette Zeilinger e il chitarrista argentino Diego Muné

❖ ASPERA PROJECT electronic free jazz punk inglese improvisation

❖ ST.RIDE industrial live set

Street food & beers by Batarò — Panino Contadino

START H 18.00 — FREE ENTRY!

░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░

LADANIVA
ladanivamusic.com/

In scena basso elettrico, synth e drum machine confluiscono in una loop machine con la quale il duo Ladaniva costruisce ambienti sonori e ritmici spesso ballabili, ma non troppo spensierati. Un puzzle musicale, un monta e smonta artigianale più che tecnologico, dove spuntano citazioni dal prog e dalla psichedelia anni '70, ritmiche 8bit molto anni '80, il trip hop e la troppo effimera drum'n bass di fine anni '90.

░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░

DISASTER AREA
soundcloud.com/disaster-area
bernadettezeilinger.org/english.html
la-musa.net/diegomune_en.html

con ospiti la flautista viennese Bernadette Zeilinger e il chitarrista argentino Diego Muné

Iao Aea: Fretless Electric Bass — Claudio Ferrari: Electronics — Bruno Gussoni: Flutes — visual by Gianriccardo Scheri
Disaster Area è un gruppo aperto, attivo in una zona di confine tra la sperimentazione elettroacustica e l'improvvisazione totale.
Presentano un lavoro basato sull'esplorazione del territorio sonoro: partendo dal silenzio, ne segue le tracce acustiche scomponendole e ricomponendole fino alla ridefinizione dello spazio in cui i suoni si generano. Il carattere di improvvisazione dà luogo ad un risultato inedito e imprevedibile.

░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░

ASPERA PROJECT
facebook.com/Aspera-Project-183935468283888/?fref=ts

Stefano Roffo, come «Aspera», realizza dal 2006 composizioni musicali elettroniche, su cui interviene con voci filtrate e tromba. Negli ultimi anni, con la sigla «Aspera Project», attorno a lui si è formato un gruppo composto da Stefano Bertoli (percussioni elettroniche e altro), Valerio Visconti (tastiere e altro) e Marta Defranchi (voce). Essendo per sua natura un gruppo aperto, AP si avvale spesso di collaborazioni di vari altri musicisti e in varie occasioni ha operato in tandem con la performer Angela Mambelli (Dollworld). Un video dedicato accompagna le esibizioni del gruppo.

░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░

ST.RIDE
st-ride.bandcamp.com/

Gli St.ride sono un duo (Edo Grandi e Maurizio Gusmerini) che produce musica prevalentemente elettronica dal 1999. Hanno esordito su Snowdonia nel 2000, per continuare su altre etichette fino a fondare una propria cdr-label, la Niente. Qui hanno pubblicato lavori di Vonneumann, Harshcore, Lendormin, A Spirale, Jealousy Party, Stefano Giusto, I Placca, oltre ai loro stessi dischi.
L'ulima uscita ad oggi è Deutschland Femdom per Solar Ipse 2016.
«Tricky, intricate, itchified music, guaranteed to slip a few breadcrumbs under your rhinoceros hide» The Sound Projector.

░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░░

Duplex Ride è un’associazione culturale interessata ad ogni forma d'arte, che propone principalmente eventi di musica elettronica e videoproiezione.
Duplex Ride è un'idea in movimento, è arte collettiva, è ricerca elettronica, è sperimentazione in tutte le sue forme, dalla pittura, alla fotografia, alla scrittura.

fonte: Carpediem

]]>
http://www.liveus.it/articolo.php?id=500 Fri, 19 May 17 07:40:44 +0200 http://www.liveus.it/articolo.php?id=500
<![CDATA[ Jesca Hoop, di Massimo Ponte ]]>

mercoledì  24  maggio  2017

21,30

Jesca Hoop + Charlie

Incadenza presenta Jesca Hoop, una delle autrici più originali del panorama musicale, col suo nuovo album: Memories Are Now.
Aprirà il concerto Charlie.

Apertura porte: 21,30
Biglietto di ingresso: € 8 ( per i tesserati Incadenza)
Tessera Incadenza: € 2
Info e prenotazioni: 3356899169 / teatrobloser@beautifulloser.it

 

]]>
http://www.liveus.it/articolo.php?id=499 Fri, 19 May 17 07:35:09 +0200 http://www.liveus.it/articolo.php?id=499