LiveUs
Pulsar Music Space
CONCERTS
ARTISTS
LOCATIONS
MAKERS
NOVITA
ARTICLES
Giovedė 21 Febbraio 2013
Garybaldi

               GARYBALDI    +    LA COSCIENZA DI ZENO

 

                          VENERDI’ 22 Febbraio ore 22:00

I Garybaldi furono un gruppo musicale genovese degli anni settanta, di genere rock-blues con elementi progressive. Il leader del gruppo, nonché cantante e chitarrista, era Bambi Fossati.  Tornarono insieme nel 1990 con il nuovo album Bambi Fossati & Garybaldi. Della formazione facevano parte, oltre a Fossati e Cassinelli, Marco Mazza (chitarra) e Carlo Milan (basso). Nel 1993 accompagnato dai musicisti genovesi Ricky Barbera al basso e Mario Giovanetti alla batteria, realizzano un album live “Bambi comes alive”, che include vecchi pezzi dei Gleemen, cover di Hendrix e Astrolabio 2. Dopo un lungo periodo di silenzio e un ulteriore cambio di formazione nel 2000 hanno inciso l’ultimo lavoro, “La ragione e il torto”, un album di blues metal (così definito nel booklet a cura di Giordano Casiraghi) che si allontana in modo piuttosto netto dal progressive dello stile classico del gruppo.  Nel 2011, la formazione si è riunita con Maurizio Cassinelli e Angelo Traverso ma senza Bambi Fossati, indisponibile per problemi di salute, sostituito dal chitarrista Riky Pelle. La formazione, con l’aggiunta di Marco Zoccheddu (Nuova Idea) alla chitarra e alla voce, partecipò alla seconda rassegna Prog Exhibition, tenutasi a Roma 21 e il 22 ottobre 2011 insieme a gruppi nazionali (Stereokimono, Oak, Saint Just Again, Balletto di Bronzo, Arti & Mestieri, Il Bacio della Medusa, New Goblin, Toad, Biglietto per l’Inferno), ed internazionali (Maartin Allcock dei Fairport Convention, Richard Sinclair dei Caravan, Mel Collins dei King Crimson, Martin Barre dei Jethro Tull, Steve Hackett dei Genesis).


La Coscienza di Zeno (CDZ) è una formazione di stampo progressive che nasce nell’ottobre del 2007 a Genova. La band inizialmente è costituita da Gabriele “Estunno” Guidi Colombi al basso (Trama, Narrow Pass, Armalite, Il Tempio delle clessidre, Hidebehind), Andrea Orlando alla batteria (Finisterre, Malombra, Real Dream), Matteo Malvezzi alle chitarre ed Alessio Calandriello nel ruolo di cantante (Narrow Pass, Hidebehind, Lucid Dream). Nel luglio 2008, al posto del chitarrista uscente, entra a far parte del gruppo Stefano Agnini per dedicarsi alle tastiere e ai testi.
Con questa formazione CDZ registra il primo brano: Parergon (una versione embrionale di Cronovisione). Questa registrazione fu compresa all’interno di una raccolta della Mellow Records dedicata ai gruppi progressive esordienti nella scena italiana ma che purtroppo non fu mai immessa nel mercato.       Nel settembre del 2008 entra nel gruppo il chitarrista Davide Serpico e nell’agosto 2009 si completa l’organico con Andrea Lotti, il quale si dedicherà alle tastiere, ampliando la gamma di suoni e di possibilità del gruppo.
Completata la formazione CDZ si prefissa, oltre all’usare uno stile musicale personale lontano dai cliché del progressive rock moderno, l’obbiettivo di curare particolarmente i testi (grazie a Stefano come paroliere), portando il gruppo alla ricerca di un linguaggio che, pur conservando i segni e le cifre stilistiche che caratterizzano la forma canzone pop, sia veicolo di significati “ricercati”.   Nel maggio del 2010 la band entra in contatto con l’Hilary Studio di Genova, dove  registra, tra il giugno ed ottobre 2010, il primo album. Il disco prevede numerose collaborazioni con strumentisti ospiti: alla fisarmonica Luca Scherani; Joanne Roan al flauto; Lidia Molinari recita in due brani; Rossano Villa, titolare dello studio di registrazione, si dedica all’arrangiamento degli archi in alcune tracce. La presenza di molti strumenti, anche all’interno del gruppo stesso, rendono il lavoro complesso ma comunque facilmente fruibile all’ascoltatore Il cd comprende sette brani: Cronovisione, Gatto Lupesco, Nei cerchi del legno, Il fattore precipitante, Il Basilisco, Un insolito baratto alchemico, Acustica Felina.
Alla fine del 2010, in parallelo all’album, la CDZ lavora ad un brano degli Yes, “Homeworld”, destinato ad entrare a far parte del disco tributo alla storica band inglese.
Nel maggio 2011 il primo album de La Coscienza di Zeno, dal titolo omonimo, vede la luce sotto l’etichetta Mellow Records. Il disco viene accolto favorevolmente sia dal pubblico  sia dalla critica specializzata dove viene indicato come uno dei migliori esordi dell’anno.
Nel dicembre 2011 viene pubblicato da Musea Records una compilation ispirata al Decameron di Boccaccio, contenente, tra gli altri, un brano composto per l’occasione da CDZ, "Il paradiso degli altri".
Nel periodo successivo la band entra in studio nuovamente per registrare un brano destinato anch’esso a far parte di un’altra raccolta della Musea, questa volta dedicata ad Howard P. Lovecraft. Il brano porta il titolo di “Colofonia”.
Contemporaneamente la CDZ entra in contatto con Altrock e Fading Records, e a Febbraio viene stipulata la futura collaborazione per il secondo album de La Coscienza di Zeno, la cui pubblicazione è prevista per Giugno 2013.
Nel Marzo 2012 Luca Scherani (Hostsonaten, Trama, Periplo) entra a far parte del gruppo, sostituendo Andrea Lotti alle tastiere.

 Ingresso 15 Euro senza consumazione

Fonte: Muddy Waters

 




Per lasciare un commento devi essere registrato o fare login.

Developer Zone / Credits / Terms
Creative Commons